La produzione audiovisiva italiana supera il miliardo di fatturato

Stimata a livello del budget complessivo, la produzione audiovisiva nazionale (esclusi i prodotti di flusso dei generi news e sport), ha raggiunto nel corso del 2017 circa 1 miliardo di Euro.

Il Nome della Rosa

Il Nome della Rosa

Marco Spagnoli 12 marzo 2019
"La capacità di produrre original content audiovisivo è una delle principali leve per la crescita delle Industrie Creative e per l’intero sviluppo sociale ed economico del Paese. Una produzione audiovisiva di valore, in grado di attrarre i diversi pubblici nei vari segmenti di genere e di circolare su tutte le piattaforme, anche livello globale, risulta centrale ai fini di uno sviluppo sempre più qualificato della Digital Economy nazionale."
A dirlo il primo rapporto sulla produzione audiovisiva nazionale presentato da APA, l'Associazione dei Produttori Audiovisivi, nata da APT in un'annata molto importante per l'intera industria mondiale. Non è quindi un caso che i produttori televisivi abbiano voluto esplicitare la proria 'nuova' attività segmentata su Serie, Film, Documentari, anzimazione ed intrattenimento ed andare analizzare i trend di un mercato, nonostante le complessità e le peculiarità del momento, in crescita.

APA LOGO on Vimeo.



Del resto la crescita delle coproduzioni internazionali, sulla scia del successo di serie come Il nome della Rosa e L'Amica Geniale è la prova di un grande interesse per la produzione nazionale da parte degli operatori stranieri in un anno in cui l'audiovisivo ha superato in Italia il miliardo di Euro di fatturato. "Pur in un contesto di generale stagnazione dell’economia nazionale, la produzione audiovisiva - in particolare quella videotelevisiva - è entrata in una vera e propria fase di rinascita, caratterizzata da importanti tendenze positive." continua il rapporto che guardando in maniera ottimista al futuro conclude "Sulla base di una stima conservativa, il peso della committenza degli operatori Internet sul totale valore della produzione audiovisiva nazionale potrebbe arrivare a valere circa il 9-10% al 2022. Numerosi fattori potrebbero influenzare al rialzo tale stima, portandola al 14-15% circa. Fra questi, lo sviluppo accelerato del mercato, l’ingresso nella produzione di original content di player Internet / OTT per ora ancora lontani dalla competizione SVoD oppure lo stesso sviluppo di piattaforme OTT nazionali - consortili."