Moviement fa centro: ma la strada è ancora lunga

La migliore estate da 8 anni a questa parte, ma è solo il primo passo.

Il Re Leone ha trionfato con 22 milioni di Euro di incasso

Il Re Leone ha trionfato con 22 milioni di Euro di incasso

Marco Spagnoli 1 settembre 2019

 


È dal 2011 che non si registrava un’estate così. Il bilancio di Moviement è di 138 milioni di incasso, superando di gran lunga l’obiettivo di 100 milioni, annunciato come una ottimistica previsione in primavera. 


L’estate 2019 è dunque la migliore degli ultimi 8 anni e rispetto allo stesso periodo estivo (maggio-agosto) degli ultimi due anni, si è registrato un incremento di oltre il 40%.


Addirittura, guardando i dati dall’1 gennaio a fine agosto, se nel 2017 si è incassato 357.527 milioni e 333. 587 nel 2018, grazie alla buona estate del 2019 si è invertita la tendenza e si è arrivati a ben 375 milioni, recuperando così circa il 20% degli incassi sull’anno.


Un risultato che è un importante incoraggiamento a proseguire con l’iniziativa Moviement che, con un piano triennale, punta al cinema in sala 12 mesi l’anno, come avviene nel resto del mondo. 


Anica, Anec, David di Donatello, Mibac, dalla distribuzione alla produzione, dall’esercizio alle istituzioni, per la prima volta tutto il mondo del cinema si è mosso compatto con un progetto comune: programmare grande cinema spettacolare e di qualità nel periodo estivo, fare grandi investimenti pubblicitari, tenere le sale aperte tutto l’anno. 


Il palinsesto dell'estate 2019 è stato molto importante di tutti i tempi e ha visto i grandi blockbuster uscire finalmente day and date con i principali territori europei, affiancati da titoli di grandi autori italiani ed internazionali. 
Mancano all'appello ancora i titoli italiani, ma visto e considerato il finanziamento del Ministero per 4.5 milioni di Euro di P&A per l'anno prossimo e l'incoraggiante risultato di Marco Bellocchio e del suo Il traditore che ha portato a casa circa 5 milioni di Euro dalla sua uscita il 23 maggio scorso.
Al 31 agosto il mercato ha un segno positivo del 11.59% in più rispetto all'annata passata in termini di presenze e 12.55% dal punto di vista degli incassi.