Universal Pictures: Richard Borg va in pensione

Il manager di Universal lascerà la sua posizione di AD nel 2021

Richard Borg

Richard Borg

Marco Spagnoli 1 dicembre 2020

Universal Pictures conferma che Richard Borg, amministratore delegato per l’Italia, si ritirerà dal suo ruolo l’anno prossimo. In questi momenti in costante evoluzione Richard Borg è sempre stato l’esempio di determinata gentilezza e distinta eleganza.

Da quando è entrato in Universal nel 1991 come Sales Director per United International Pictures (UIP), Richard ha avuto una carriera eccezionale costruendosi la reputazione di leader onesto, affidabile e risoluto. Uno dei leader del mercato più apprezzati e rispettati.

All'interno del mercato italiano, ha ottenuto alcuni dei risultati più rilevanti tra cui il record di box-office totale nel 2015 e, nello stesso anno, ottenendo il più alto incasso di sempre per un film Universal “Minions” e il secondo miglior incasso di sempre con “Cinquanta Sfumature di Grigio”.

Richard e il suo eccezionale team hanno accresciuto ed esteso il posizionamento di Universal in Italia assicurandosi partnership commerciali strategiche con Filmauro di Aurelio De Laurentiis, Lucky Red e Sky Vision. Ha anche ottenuto grandi successi al box-office per i nostri partner, tra cui “Mission Impossible 2” della Paramount, “Hunger Games” e “I Mercenari 2” di Lionsgate.

 

“In oltre trenta anni di carriera ho visto il mercato trasformarsi e crescere, grandi pellicole entrare nel cuore del pubblico e migliaia di professionisti fronteggiare e superare le sfide del settore. Le responsabilità che ho ricoperto mi hanno reso un professionista orgoglioso e di questo non posso che ringraziare Universal Pictures, i miei colleghi e tutti coloro che ho avuto il piacere di incontrare in questo memorabile percorso.”  dice Richard Borg cui va un grande in bocca al lupo da parte di Globalist - Giornale dello Spettacolo.