Ant-Man, eroe per famiglie dell'universo Marvel

A tre anni di distanza dal primo film, torna il personaggio interpretato da Paul Rudd un'avventura impreziosita dalla presenza di Michelle Pfeiffer

Le dimensioni contano per Ant-Man

Le dimensioni contano per Ant-Man

Marco Spagnoli 14 agosto 2018

Ant-Man and The Wasp prende le mosse dalla sfortunata avventura del simpatico uomo formica con gli Avengers a Berlino e dalla successiva crisi con il Dottor Hank Pym interpretato da Michael Douglas e, soprattutto, con sua figlia Hope che ha il fascino e il talento di Evangeline Lily, ex protagonista di Lost: “Già dal primo film avevamo in mente uno storyline che ci portasse in questa direzione.” Spiega l'attore Paul Rudd che è anche uno degli autori della sceneggiatura “E’ un lavoro molto interessante su un personaggio che personalmente amo molto.” 


In attesa del film di Capitan Marvel interpretata da Brie Larson, per la prima volta un personaggio femminile come The Wasp condivide il titolo di un film prodotto dalla Marvel “E’ un grande onore.” Conferma Evangeline Lily "La speranza è quella che seguano tanti altri personaggi femminili, visto che l'universo dei personaggi Marvel è ricco di tante donne straordinarie. Sarebbe bello, poi, vedere sempre più protagoniste femminili anche in altri tipi di film." 


E' evidente che se il primo Ant-Man era un' Heist movie, ovvero un film legato al genere delle rapine, qui, invece, ci troviamo davanti ad una storia che sa molto di commedia romantica come nella tradizione del grande cinema americano: da Susanna a Alla ricerca della pietra verde, da Accadde una notte a Moonlighting, solo per citarne alcuni, sono tante le eco di storie giallo-rosa che possiamo ritrovare nel racconto e nel rapporto tra Ant-Man e la sua controparte The Wasp. "Questo tipo di dinamica si addice molto ad un uomo come quello di Scott Lang, ma anche agli altri personaggi e alla storia. Gli stessi fratelli Russo volevano che Ant-Man risultasse ancora più divertente in Avengers - Civil War" Aggiunge Rudd "Evangeline è assolutamente perfetta per questo personaggio inserito nel contesto di una dinamica famigliare come questa." Sulla stessa linea la diretta interessata che rivela "Anche se è un film d'azione, questi sono i miei momenti preferiti del film." Dice Evangeline Lily "E spero che nel futuro anche il terzo film possa evolversi in questa direzione." La presenza di Michelle Pfeiffer nel ruolo della Wasp originale scomparsa oltre vent'anni sembrerebbe indicare che il destino di Ant-Man possa seguire questi passi "Al momento non sappiamo quale sarà il futuro della serie." conclude Rudd "Ma certamente il destino della storia è legato alla famiglia. Il nostro impegno è esplorare la storia di persone normali alle prese con circostanze straordinarie. Certamente ci piace andare in direzione diversa, perché il bello del Marvel Universe è che permette di realizzare racconti molto differenti gli uni dagli altri, per potere così parlare a pubblici diversi."  


 


Ant-Man and the Wasp nelle sale dal 14 agosto